Pronto alle verifiche lo Slalom di San Piero Patti

Domani, sabato 28 luglio dalle 15 alle 20 nel caratteristico centro nebroideo le operazioni preliminari dalle 15 alle 20. Domenica ricognizione e tre manche di gara sui 4 Km della SP 122,  per il rilancio della competizione organizzata da CST Sport e New Sicilia Promotion. Apripista il Campione Italiano Marco Pollara. In gara il tricolore Emanuele e tanti nomi siciliani noti come Greco, Bellini, Miano, Giunta e Ferrara.

Lo Slalom di San Piero Patti nell’edizione del rilancio organizzata da CST Sport in collaborazione con New Sicilia Promotion è pronta ad accendere i motori. Per la gara particolarmente radicata nel territorio nebroideo in cui ha trovato il fervido supporto della locale Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Avv. Salvino Fiore, l’atmosfera è quella del grande evento.

Per i 79 iscritti domani, sabato 28 luglio, dalle 15 alle 20 nel centro di San Piero Patti le verifiche sportive e tecniche presso la centrale Piazza Duomo. Domenica 29 luglio, lo start della gara da San Piero Patti, alle ore 9.00, sull’ormai collaudato percorso di 4 chilometri, con 14 barriere di rallentamento, che si snoderà lungo la S.P. 122  Patti-Polverello. Tre manche di gara al meglio delle quali sarà redatta la classifica assoluta e di classe.

Al termine della giornata agonistica, sempre in Piazza Duomo, si svolgerà la Cerimonia di premiazione. Apripista d’eccezione il due volte Campione Italiano Rally, Junior e 2 Ruote Motrici 2017, Marco Pollara al volante dei una Peugeot 207 Super 2000, il 22enne palermitano driver ufficiale Peugeot nel Campionato Italiano Rally, transiterà prima delle auto in gara sul tracciato.

Sono nove le auto delle classi regine di sportscar e formula che si sfideranno per aggiudicarsi il successo assoluto, sulle quali figurano piloti assai noti come il pluri Campione Italiano Slalom Fabio Emanuele, il molisano sarà come di consueto sulla Osella PA 9/90 per i colori della Campobasso Corse e sarà un avversario assai difficile per tutti, per la sua bravura ma anche per la sua predilezione ai tracciati siciliani. Dopo il podio ottenuto a Novara di Sicilia solo dieci giorni fa torna in campo il messinese della T.M. Racing Giovanni Greco sulla Radical SR4 Suzuki di classe 1600, mentre un altro driver della provincia messinese è Salvatore Bellini anche lui su Radical ma di classe 1400 e la Ghipard Joby per GiuseppeBellini che si è arrampicato in alto a Novara ed è pronto a rilanciare la sfida con l’agile monoposto. Il catanese Rosario Miano sta rapidamente prendendo familiarità con la Reynard 903, vettura formula in arrivo dai circuiti e molto agile tra i birilli, mentre su Formula Gloria B5 sarà il catanese Aldo Contarino portacolori della Cubeda Corse.

Nel gruppo delle estreme prototipi slalom Matteo Ruggeri, alfiere Nebrosport, su Peugeot 106, Santo Foti su A112, Santino Adamo su Fiat 126 e Fabio Cirito su MINI Cooper, tutte auto equipaggiate con motori molto sviluppati. Per la categoria silhouette, svetta la Fiat 126 con motore moto di Salvatore Lo Re della Catania Corse, mentre in gruppo E1 torna in gara il driver e preparatore di Novara di Sicilia Michele Ferrara su Peugeot 106, dopo le noie patite in casa. Per il gruppo Speciale, da dove possono arrivare assalti ai vertici della classifica, riflettori puntati sulla lady figlia d’arte Angelica Giamboi al volante della Fiat X1/9, mentre Giovanni Kim Ceraolo rilanci ala sfida con l’Alfa Romeo GT, tra le Renault 5 GT dai Nebrodi arrivano Andrea e Francesco Adamo, ma anche Enrico Falsetti; ancora nella classe S3spiccano i nomi del catanese Alfio Laudani su Fiat Panda, come quello del calabrese della Piloti per Passione Bruno Fallara su Fiat 127 ed in classe S1, il brolese Francesco Lombardo portacolori CST Sport su Fiat 126.

Nell’affollato gruppo A, gara di casa per il rallista Giuseppe Schepisi che sarà al volante della fidata Renault Clio Williams, mentre il torrese protagonista delle scene tricolori Domenico Gangemi, sarà in estemporanea sulla Peugeot 106 ed il giovane Alessandro Casella su Peugeot 208 e l’esperto rallista santangiolese Antonino Piccione su Citroen Saxo che prepara in proprio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *