Magliona pronto alla sfida di Verzegnis su Norma Zytek in CIVM

Posted on

Il pilota sardo attuale leader in CIVM affronta il secondo round dell’Italiano Montagna in Friuli dal 25 al 27 maggio sulla biposto francese nei colori Cst Sport: “Uno dei tracciati più belli, arriviamo motivati a una gara difficile dove, al di là del campionato, c’è da sfatare una mini-serie sfortunata”

Sassari – Reduce dal primo posto nel round inaugurale del Nevegal, Omar Magliona si presenta al via della 49ª Verzegnis Sella Chianzutan da leader del Campionato Italiano Velocità Montagna, del quale la classica cronoscalata friulana del 25-27 maggio è secondo appuntamento stagionale. Il campione italiano in carica del gruppo dei prototipi E2Sc e vicecampione assoluto ritroverà l’abitacolo della Norma M20 Fc Zytek del Team Faggioli e gommata Pirelli sulla quale rilancia la sfida al fianco della scuderia siciliana Cst Sport in uno degli appuntamenti più complessi ma entusiasmanti con ben 280 partecipanti, tra i quali, oltre a tutta la concorrenza diretta, saranno presenti numerosi driver europei pretendenti alla Coppa Internazionale FIA. Dimostratosi sempre competitivo a Verzegnis, il pilota sardo impegnato anche nella promozione della onlus Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica potrà in primis invertire gli esiti delle ultime edizioni della salita udinese, in particolare quella dello scorso anno. Dopo le verifiche di venerdì, sui 5640 metri del tracciato da Ponte Landaia al valico di Sella Chianzutan i protagonisti di CIVM e Coppa FIA disputeranno sabato le due salite di prova con start alle 9.30 e domenica 27 maggio gara-1 dalle 9.00 e gara-2 a seguire.

Magliona dichiara in vista dell’impegno sulle Alpi Carniche: “Verzegnis è uno dei tracciati che prediligo, oltre che evento di caratura internazionale di prim’ordine. Il grip dell’asfalto è ideale e si respira un’atmosfera piena di passione e con grande pubblico. Arriviamo molto motivati a un appuntamento difficile ma appunto sempre emozionante. Purtroppo nell’edizione 2016 abbiamo potuto disputare soltanto le prove ufficiali, mentre nel 2017 ci siamo ritirati in vista del traguardo. Per questo, al di là del campionato e dei punti da conquistare, c’è da sfatare questa mini-serie sfortunata puntando a un risultato positivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *