Magliona vince la prima tricolore al Nevegal con la Norma

Posted on

Ottimo esordio nel CIVM per il pilota sassarese campione in carica tra i prototipi E2SC, che si aggiudica gara 2 e l’assoluta dopo il terzo posto di gara 1 sul prototipo francese in versione evoluta che guidava per la prima volta: “Un risultato e punti molto importanti per il campionato. Nel finale la pioggia ci ha favorito, ma la vettura va davvero bene, anche se dobbiamo macinare chilometri”

Belluno / Sassari. Omar Magliona apre con una vittoria assoluta la stagione 2018 alla 44^ Alpe del Nevegal, prima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna. Il driver sardo campione in carica di gruppo E2SC ha colto il successo al volante della Norma M20 Fc Zytek in versione evoluta preparata dal Team Faggioli ed equipaggiata con pneumatici Pirelli, che guidava per la prima volta. Il portacolori della scuderia siciliana CST Sport ha concluso gara 1 al terzo posto e ha poi vinto gara 2, aggiudicandosi anche la classifica assoluta della cronoscalata bellunese, condizionata nel finale dalla pioggia. Il crono totale fatto registrare dal campione sassarese è stato di 5’03”79 (gara 1: 2’29”62; gara 2 con fondo umido: 2’34”17) e il risultato gli ha pure consentito di primeggiare in entrambe le salite nella sua categoria.

Magliona dichiara dopo il podio: “In gara 1, la mia prima ‘vera’ salita su questo prototipo, ho cercato di adattarmi al meglio spingendo comunque subito forte. Il mio primo obiettivo era segnare 2’30” e ho segnato 2’29”, è stata una salita positiva e ho apprezzato le ottime qualità di questa Norma anche se dovrò attendere i prossimi round per affinare la confidenza. In gara 2 ha iniziato a gocciolare e alla prima curva la vettura si è intraversata. Il fondo era ormai scivoloso e ho preferito non prendere rischi inutili. Torniamo dal Nevegal con un risultato importante per il quale dobbiamo ringraziare anche il fato. Vincere è sempre gratificante, ma purtroppo non abbiamo potuto disputare quattro salite ‘pulite’, visto che anche sabato in prova ha piovuto. Sul prototipo dobbiamo cercare di accumulare chilometri di esperienza il più presto possibile”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *